Ariocarpus kotschoubeyanus

Ariocarpus kotschoubeyanus

Kotschoubeyanus in fiore a novembre. La pianta in foto è in una composta al 50% di marna, poi pomice e ghiaia. Hanno radici a fittone, come tutti gli ariocarpus e vogliono vasi profondi. Al contrario di quanto si è detto per anni, sono piante robustissime, con esigenze minime, e non crescono così lentamente come si è sempre ritenuto. Ne ho alcuni esemplari da semina e nel giro di quattro anni hanno raggiunto dimensioni tali da poterli invasare singolarmente in vasi da 7 centimetri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *