In pieno sole, in serra o sul balcone: l’importanza della luce e dell’aria per far crescere bene i cactus

Pediocactus knowltonii in fiore

La luce è fondamentale per ogni essere vivente, a partire dalle piante. E’ un’ovvietà, ma da questo non si può prescindere se vogliamo coltivare al meglio cactus e piante succulente in genere. Piante, oltretutto, che nella maggior parte dei casi vogliono molte ore di luce al giorno; in alcuni casi luce diretta o comunque non filtrata, in altri luce non diretta ma ugualmente intensa.

Alcune piante al sole
Alcuni Echinocactus, Ferocactus e altri generi di cactacee che tengo al sole diretto

Se nel complesso cactus e succulente hanno bisogno di tanta luce per crescere correttamente, non mancano generi (ad esempio gli Ephiphyllum) che di luce non ne gradiscono molta, tantomeno il sole diretto, essendo “programmati” per crescere riparati dalle chiome degli alberi nelle foreste pluviali.
Così come per le annaffiature (qui il link dedicato all’argomento), sono due gli elementi da tenere in considerazione. Il primo è un minimo di conoscenza delle varie specie. C’è una notevole differenza, ad esempio, tra l’insolazione che in natura riceve un Ferocactus e quella che riceve un Gymnocalycium. Qui saranno l’esperienza e l’approfondimento a venirci incontro (in coda a questo articolo trovate un’utile tabella riassuntiva sulle esigenze in fatto di luce delle succulente).

Il secondo elemento è rappresentato dal luogo in cui coltiviamo. E’ chiaro che le ore di luce e l’intensità dei raggi solari variano notevolmente tra il Nord e il Sud Italia, così come tra la zona della Costa Azzurra in Francia e le regioni del Sud della Spagna e i Paesi scandinavi, giusto per restare in Europa. Impensabile fare paragoni con le zone di origine delle cactacee, come Messico, Argentina, Bolivia o Stati Uniti del Sud.

In questo articolo vediamo cosa dobbiamo sapere riguardo alla giusta esposizione dei cactus e delle succulente in generale. A chiusura dell’articolo è anche disponibile una tabella riassuntiva sul tipo di esposizione di cui necessitano le principali famiglie di piante grasse.

Se vuoi proseguire nella lettura dell'articolo Accedi o Registrati
5 1 voto
Voto
Iscriviti ai commenti
Notificami
6 Commenti
Più vecchi
Più nuovi Più votati
Feedback inline
Vedi tutti i commenti
Lorenzo Tombolesi

Il commento è visibile solo agli utenti registrati

Raffaele

Il commento è visibile solo agli utenti registrati

Daniela

Il commento è visibile solo agli utenti registrati

Daniela

Il commento è visibile solo agli utenti registrati