Rinvasare i cactus: qualche consiglio su come farlo al meglio senza… donare il sangue!

Echinocactus grusonii

Il rinvaso è spesso una delle ragioni per le quali molti si tengono alla larga dai cactus. Magari la pianta piace, ma l’idea che prima o poi debba essere travasata, con tutte quelle spine, spaventa chi è alle prime armi o non conosce ancora bene queste piante. In molti decidono addirittura di lasciar perdere le cactacee per dedicarsi alle succulente a foglia, decisamente meno ostiche da affrontare durante un rinvaso.

In realtà, anche piante particolarmente spinose come Echinocactus grusonii o Ferocactus non sono così difficili da rinvasare. Qualche accortezza, un po’ di esperienza e qualche “trucco” e se ne esce senza dover letteralmente “donare il sangue”.

Vediamo, qui di seguito, come procedere e tutto quello che c’è da sapere sui rinvasi, in particolare quelli più impegnativi a causa delle dimensioni della pianta e della presenza di spine sul fusto.

Per proseguire nella lettura dell'articolo Accedi o Registrati
5 2 voti
Voto
Iscriviti ai commenti
Notificami
3 Commenti
Più vecchi
Più nuovi Più votati
Feedback inline
Vedi tutti i commenti
Veronica

Il commento è visibile solo agli utenti registrati

Veronica

Il commento è visibile solo agli utenti registrati