Dalla metà di aprile le fioriture dei cactus entrano nel vivo: una gallery fotografica

Mammillaria hahniana

Mammillaria, Turbinicarpus, Ancistrocactus, Echinocereus, Lobivia. Sono solo alcuni dei tanti generi di cactus che fioriscono nel mese di aprile, in primavera avanzata. In questo periodo dell’anno, con l’aumento delle temperature e con le prime annaffiature, si può dire che le fioriture dei cactus entrano davvero nel vivo per susseguirsi ininterrottamente fino all’estate. 

In questa gallery fotografica vediamo alcune delle fioriture di questi giorni nella mia serra.

Diversi generi di cactacee hanno fioriture precoci, come molti Turbinicarpus, molti Ancistrocactus, Stenocactus, alcune Mammillaria. Tuttavia, si può dire che la maggior parte delle specie comincia ad aprire i fiori proprio nel mese di aprile, a partire dalla seconda metà e per tutto il mese di maggio, quando si aggiungono gli Astrophytum con i loro fiori color giallo oro.

La parte del leone, in aprile, la fanno le Mammillaria. Le specie appartenenti a questo genere che fioriscono in questo periodo sono davvero tantissime. Le loro fioriture sono sempre abbondanti, molto vistose: se infatti i singoli fiori sono di piccole dimensioni, i fiori che si aprono contemporaneamente sono moltissimi e formano la caratteristica “corona” all’apice di queste piante. Tra le specie più generose, sicuramente M. hahniana, M. senilis, M. lasiacantha, M. chionocephala.

Molto generosi sono anche i Turbinicarpus, che regalano le loro fioriture lungo tutti i mesi che vanno da marzo fino a settembre inoltrato. Ugualmente generosi sono gli Strombocactus disciformis, rifiorenti per quasi tutto l’anno.

Schede piante, per sapere tutto sui vari generi di cactus.

Qui di seguito una carrellata con alcune delle mie fioriture di questo periodo. Per far fiorire i cactus in tutta la loro abbondanza, puoi leggere questo articolo specifico. Per conoscere invece le specie più precoci puoi consultare quest’altro articolo. A questo link, invece, trovi una gallery fotografica con le fioriture di marzo.

Se ti piace questo genere di contenuti, abbonati al sito per avere accesso a tutti gli articoli. Qui trovi tutte le informazioni!

© I testi, i video, le foto e le elaborazioni grafiche del sito “Il fiore tra le spine” costituiscono materiale originale e sono coperti da diritto d’autore. Ne è vietata la riproduzione con qualsiasi modalità.

Gymnocalycium monvillei
Gymnocalycium monvillei
Astrophytum ibrido fiore rosso
Astrophytum ibrido (fiore rosso)
Strombocactus disciformis
Strombocactus disciformis
Echinocactus texensis
Echinocactus texensis
Echinocereus apachensis
Echinocereus apachensis
Lobivia ferox
Lobivia ferox
Mammillaria polythele cv un pico
Mammillaria polythele cv un pico
Mammillaria senilis
Mammillaria senilis
Mammillaria bocasana mia semina
Mammillaria bocasana
Mammillaria chionocephala
Mammillaria chionocephala
Mammillaria humboldtii
Mammillaria humboldtii

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0 0 voti
Voto
Iscriviti ai commenti
Notificami
10 Commenti
Più vecchi
Più nuovi Più votati
Feedback inline
Vedi tutti i commenti
patty

Bellissime fioriture! Complimenti! Anche le mie quest anno non si stanno risparmiando e mi stanno dando tante soddisfazioni. 😊

Tiziana24

Complimenti bellissime fioriture.

Sabbionara14

Incantevoli ! Non solo parole ma anche fatti!
qui da me ancora molto indietro, solo qualche boccio ,forse perché sono fuori…..

ale.corazza

Ciao, mi sono appena iscritto al tuo sito che trovo molto interessante e ben fatto. Mi piace l’idea di avere piante wild, più vicino possibile nell’aspetto a quelle in habitat, anche se farlo su un balcone a Torino è qualcosa che rasenta l’utopia… Però nel mio piccolo qualche soddisfazione me la tolgo, coltivo un po’ di tutto all’esterno tutto l’anno, su un balcone a Sud dove prendono molto sole: Ariocarpus, Astrophytum, Turbinicarpus, Thelocactus, Gymno, Notocactus, poi di tutto un po’. Qua i Turbi fiorivano a fine febbraio. Metto una foto per presentarmi meglio… spero che la presentazione non sia troppo… Leggi il resto »

20210402_141304.jpg
ale.corazza

Grazie dei complimenti, fanno piacere anche perché chi frequenta normalmente casa mia non è in grado assolutamente di capire :D. Il problema di fondo è lo spazio che non basta mai e ti costringe a incastri che neanche i migliori giocatori di Tetris