Quando il cactus “esplode” per la troppa acqua: come evitare le spaccature sul fusto

Le piante succulente, e le cactacee in particolare, si sono evolute per accumulare riserve idriche e riuscire così ad affrontare lunghi periodi di siccità. Nei loro habitat naturali, i cactus sono soggetti a forti sbalzi di temperatura tra la notte e il giorno, ma anche ad un’alternanza tra periodi di totale siccità e periodi di grande disponibilità di acqua.

Leggi tutto “Quando il cactus “esplode” per la troppa acqua: come evitare le spaccature sul fusto”

Cactus senza radici: come intervenire per salvare la pianta e farla tornare in piena salute

I cactus sanno essere piante capricciose. Può capitare, infatti, che nonostante tutte le cure che dedichiamo a una nostra pianta grassa, questa blocchi la vegetazione, smetta di produrre spine e fiori e, nell’arco di alcune settimane (o mesi, in alcuni casi), cominci a deperire sgonfiandosi e ingiallendo.

Leggi tutto “Cactus senza radici: come intervenire per salvare la pianta e farla tornare in piena salute”

Agavi, Echinocereus e Mammillaria: le foto in natura dal parco statale di Anza Borrego

Agavi, Echinocereus, qualche Mammillaria, rocce e sabbia e panorami sconfinati. Nella terza e ultima parte del contributo di Ben Grillo, ecco alcuni splendidi scatti dal parco di Anza Borrego, nella California meridionale.

Leggi tutto “Agavi, Echinocereus e Mammillaria: le foto in natura dal parco statale di Anza Borrego”

Cactus in fiore: una gallery con le principali specie che fioriscono nel mese di marzo

Il mese di marzo segna il vero e proprio inizio della stagione delle fioriture delle cactacee. Diversi generi, prima ancora di entrare in piena vegetazione dopo la stasi invernale, producono abbondanti fioriture per poi ricominciare a crescere e a formare nuove spine.

Leggi tutto “Cactus in fiore: una gallery con le principali specie che fioriscono nel mese di marzo”

Primi bocci e nuove spine: di cosa hanno bisogno i cactus all’arrivo della primavera

In febbraio molte cactacee e succulente cominciano a produrre bocci floreali e a risvegliarsi dalla lunga stasi invernale. Questo accade soprattutto alle piante che hanno svernato in serra, in ambiente luminoso e soggetto a forti sbalzi di temperatura, dove in gennaio e febbraio le minime notturne vanno ancora sotto zero e le massime, nelle giornate di sole, possono arrivare tranquillamente a 30 gradi (quantomeno in una serra al Nord Italia).

Leggi tutto “Primi bocci e nuove spine: di cosa hanno bisogno i cactus all’arrivo della primavera”